Χρόνοτοπια

 

Albert Einstein definisce il cronotopo lo spazio a quattro dimensioni derivante dall'insieme delle tre variazioni spaziali più il tempo.

Michail Bachtin come il rapporto tra le coordinate spazio temporali che danno forma ad un testo letterario.

Hakim Bey ne proietta l'essenza nel concetto di zone temporaneamente autonome, eventi univoci di interazione sociale circoscritti ad uno spazio specifico per un periodo di tempo limitato.

È a partire da queste tre dimensioni che inizia in questo momento e in questo luogo virtuale l'esperienza di cronotopia.org, uno spazio tempo, un cronotopo di cronotopi in cui chiunque dialogando come farebbe circolando per una zona temporaneamente autonoma condivide le proprie idee, le proprie riflessioni e i propri pensieri, riproponendo per un momento quel meraviglioso miracolo che è l'interazione fra energie più bella perché niente toglie a nessuno e tutto dona a chi ne partecipa.

 

  Ok Google, parla con Crono Topia

 

  @cronotopia_it_bot

 

  @cronotopia.it